Il corso in breve

Data di inizio: 20/03/2019

Data di fine: 12/03/2021

Ore formative: 1

N° Crediti: 1

Prezzo: 25 € (IVA inclusa)

Numero moduli formativi: 4

Accedi al corso

Per accedere ai corsi è necessario essere registrati sulla piattaforma ed aver acquistato un codice di attivazione corso.

Effettua il LOGIN

oppure REGISTRATI

DIRITTO PENALE - Le Misure di prevenzione ed il diritto penale

Presentazione del corso

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Prof. Adelmo Manna

Le misure di prevenzione vengono per la prima volta introdotte in Italia con la legge Pica nel lontano 1864, che integrava un diritto di polizia, che rimarrà una costante per le misure stesse nel corso del tempo, e che doveva servire per la lotta al brigantaggio. La prima misura fu il domicilio coatto. Il domicilio coatto fu poi ripreso ed ampliato nel famigerato TULPS, ovverosia il testo unico delle leggi di pubblica sicurezza del 1931, che infatti introdusse, sempre come misura di prevenzione, il confino, di polizia. Varata la Costituzione nel 1948, il legislatore, nel 1956 con la legge n. 1423, introdusse un sistema compiuto di misure di prevenzione a carattere personale come l’avviso orale, il foglio di via obbligatorio, il domicilio coatto, la sorveglianza speciale.  Nel 1982 furono introdotte le misure di prevenzione patrimoniali per la criminalità organizzata, con lo scopo dichiarato di interrompere il flusso di denaro proveniente dai “delitti-scopo” e diretto alle organizzazioni criminali medesime. Trattasi del sequestro e della confisca, che però hanno come presupposti il divario tra il reddito dichiarato e quello concretamente dimostrato dal proposto che, laddove non sappia dimostrare la legittima provenienza dei suoi beni, sarà oggetto delle misure de quo agitur. Risulta evidente l’inversione dell’onere della prova, evidentemente però consentita perché, almeno per la giurisprudenza sia nazionale, che comunitaria, le misure di prevenzione non appartengono al diritto penale, bensì al diritto amministrativo. La lezione oltre all'excursus storico-giuridico delle misure di prevenzione, esamina l'orientamento della CEDU e della Corte costituzionale. 

Il corso è suddiviso in 4 moduli:

Modulo 1: Misure di prevenzione: disciplina generale

Modulo 2: Misure di prevenzione: personali e patrimoniali

Modulo 3: Il codice antimafia e la sua applicazione

Modulo 4: Elementi di giurisprudenza: il principio di determinatezza penale

Prezzo

Prezzo: 25 euro.

Obiettivo

L'aggiornamento professionale degli avvocati attraverso l’approfondimento di talune tematiche giuridiche individuate tra le più recenti novità legislative o giurisprudenziali e comunque tra le questioni più attuali sia in dottrina  che in giurisprudenza

Destinatari

Avvocati soggetti alla formazione continua.